Vuoi farti costruire una vera piscina di pregio? Comincia da qui e scopri i...

5 PASSI FONDAMENTALI PER ACQUISTARE IN SICUREZZA LA TUA PISCINA DI PREGIO

SENZA costi nascosti e SENZA sorprese indesiderate

Introduzione

Se vuoi costruire nella tua proprieta una piscina interrata, parzialmente interrata o fuori terra, segui questi 5 semplici steps per avviare i lavori senza commettere errori e senza rischiare di perdere tempo e denaro inutilmente.

Caro futuro proprietario di piscina,
Sono Enrico Bressani, titolare di Kreativ Pools.

Dal 2006 mi occupo di installazione e ristrutturazione di piscine pubbliche e private.

Sia io che i miei collaboratori ci siamo formati presso la Pool Academy di Castiglione delle Stiviere. La prima scuola in Italia dedicata alla costruzione e manutenzione di piscine pubbliche e private e al trattamento chimico e meccanico dell’acqua per impianti balneari.

Inoltre ogni anno frequentiamo regolarmente corsi di formazione e aggiornamento, sia in ambito tecnico che legislativo riguardo linstallazione delle piscine.

Se tieni in mano questa mini-guida è perché in qualche modo sei interessato ad acquistare una piscina di prestigio interrata, parzialmente interrata o totalmente fuori terra.

Uso la parola di prestigio perché se tutto quello che cerchi è una piscina fuori terra economica, solo per stare a mollo d’estate, allora io non ti posso aiutare perché ti basterebbe andare su Amazon per trovarne quante ne vuoi.

Questa guida introduttiva invece è dedicata a chi cerca una piscina personalizzata, che abbia anche una funzione estetica e scenografica, in grado ai valorizzare la proprieta in cui è inserita.

Lo scopo per cui l'ho scritta è quello di darti dei punti di riferimento sui passi da compiere all'inizio e sui tipici errori da non commettere per evitare delusioni, perdite di tempo e soprattutto di denaro.

Enrico Bressani',

Costruire una piscina richiede l'azione coordinata di più figure professionali. Ma la figura chiave a cui ti devi rivolgere e alla quale tutti dovranno fare riferimento durante la pianificazione e l'esecuzione dei lavori, resta sempre il costruttore di piscine.

ll costruttore di piscine è un professionista specializzato nell'installazione di piscine interrate, parzialmente interrate o fuori terra di qualsiasi forma e dimensione.

Per costruire le sue piscine si avvale delle tecnologie di diversi marchi industriali che producono materiali, Componenti e strutture per piscine (ad esempio pannellature, rivestimenti ed elementi idraulici).

Oltre all'installazione della piscina il costruttore di piscine lavorerà a stretto contatto con l'architetto (o chi fa la direzione lavori) per dare istruzioni e coordinare tutte le altre aziende coinvolte nel cantiere, ovvero quelle che devono eseguire le lavorazioni accessorie come scavi, getti di cemento, collegamenti alle utenze di rete etc. etc.

Quindi oltre al Costruttore di Piscine chi sarà coinvolto nella realizzazione della tua piscina?

1.ARCHITETTO O GEOMETRA (progetti e burocrazia);
2.IMPRESA EDILE (scavi, smaltimenti e getti di cemento);
3.IDRAULICO (collegamenti dalla piscina alle acque di riempimento e scarico);
4.ELETTRICISTA (collegamenti dalla piscina ai quadri generali di casa).


Queste sono le figure professionali di base, poi, se sarà necessario, potresti avere bisogno di altri professionisti per le finiture come ad esempio:

- un giardiniere (per ripristinare il giardino dopo gli scavi e listallazione);
- un pavimentista (per la posa della pavimentazione a bordo vasca).

Il costruttore di piscine si occupa di fornirti una consulenza e un sopralluogo per esaminare il luogo dinstallazione, ascoltarti e quindi capire quale tipo di piscina, quale tecnologia e quali soluzioni estetiche possono soddisfare le tue esigenze nel migliore dei modi.

Quindi:

· Si occuperà di fornirti un preventivo personalizzato, dettagliato e completo di garanzie;

· Si occuperà di fornirti tutte le indicazioni per eseguire i lavori accessori da fare per la piscina (come scavi, getti di cemento e collegamenti ad acqua ed elettricita, eseguiti dalle altre ditte);

· Si occuperà di coordinare le operazioni delle varie ditte in cantiere insieme al direttore dei lavori (aspetto molto importante perché sono lavorazioni che, se fatte male, potrebbero influire nmegativamente sul corretto funzionamento della piscina);

· Si occuperà di fornire e installare la struttura della piscina, le tubazioni, l'impianto di filtrazione, le centraline per la disinfezione dell’acqua, l’impermeabilizzazione interna alla vasca, eventuali coperture e accessori come postazioni idromassaggio, giochi d’acqua, etc.

· Si occuperà di collaudare la piscina una volta conclusa linstallazione;

· Si occuperà di darti assistenza nei mesi successivi per la corretta gestione dell'impianto e la manutenzione ordinaria e straordinaria.

Ma adesso vediamo un attimo passo-passo la procedura che dovrai seguire all'inizio per avviare i lavori.

I 5 steps per avviare
correttamente i lavori

1° STEP: stabilisci un budget. Ti consiglieremo la miglior soluzione per soddisfare i tuoi desideri.

Con una spesa troppo bassa non avrai garanzia sulla qualità dei lavori, dei materiali e dell'assistenza che ti verrà fornita (checché te ne dicano diffida sempre dei preventivi all apparenza troppo vantaggiosi).

Si tratta comunque di un bene di lusso e, dopo più di 15 anni che faccio questo mestiere, posso affermare che una piscina fatta al risparmio nasconde sempre dei problemi più o meno gravi).

Inoltre rischieresti di dover rinunciare a degli accessori che ridurrebbero in maniera notevole la comodita di utilizzo e la sicurezza (ad esempio le centraline per la disinfezione automatica o le valvole per il controlavaggio).

Ricorda che la piscina deve essere un piacere e non causarti stress o preoccupazione.

Stiamo parlando di un’opera fissa quindi, a maggior ragione, assicurati di farti fare un lavoro di ottima qualita e se non hai ancora tutto il budget piuttosto aspetia.

2° STEP: vai in Comune e verifica che la tua proprietà non sia soggetta a vincoli di nessun tipo, fallo con almeno 8/12 mesi di anticipo rispetto al giorno in cui vorresti la piscina pronta.

Se ci sono dei vincoli allora richiedi di quale natura sono (vincolo paesaggistico, architettonico, idrogeologico, etc.).

In questo caso i vincoli potrebbero essere:

- Parziali, quindi superabili se si rispettano determinate caratteristiche estetiche o precauzioni di sicurezza (ad esempio se costruisci vicino a strade o ferrovie);

- Oppure vincoli totali (e in questo caso non potrai costruire nulla).

Se non ci sono vincoli o se i vincoli sono solo paiziali allora puoi passare al terzo step.

3° STEP: una volta verificato che puoi costruire legalmente la piscina, puoi contattare un tecnico abilitato alla progettazione (architetto o geometra) e il costruttore di piscine.

· L'architetto si occuperà di sbrigare la burocrazia e creare un progetto da presentare a Comune e Soprintendenza per ottenere i permessi necessari.

Inoltre si potrà anche occupare di fare la direzione lavori durante le varie fasi del cantiere.

· ll costruttore di piscine ti fomirà una consulenza e un sopralluogo, per capire il tipo di piscina adatto al tuo caso e fornirti un preventivo personalizzato sulle tue esigenze specifiche (non fidarti di qualcuno che ti manda una pagina di preventivo via mail, senza nemmeno fare un sopralluogo, perché il prezzo potra solo essere approssimativo e la sorpresa è in agguato).

Nel caso non fosse possibile effettuare un sopralluogo perché la piscina verrà inserita in una proprieta che ancora non esiste, allora fatti fare comunque una consulenza e fornisci al Ccostruttore di piscine una planimetria del progetto (chiedila all’architetto).

Durante il sopralluogo è di fondamentale importanza che sia presente: il tuo tecnico (architetto o geometra), tu stesso ed eventuali altre persone coinvolte nella decisione (ad esempio un tuo famigliare o un socio).

Questo per evitare che poi la piscina scelta non vada bene a qualcuno che era assente.

Ok, a questo punto sai il prezzo della piscina e se il costruttore di piscine è un professionista serio ti avrà avvertito che per installare la piscina dovrai far eseguire uno scavo ed eventuali altre opere edili.

Quindi devi ancora sapere quanto ti costerà fare queste opere accessorie.

4° STEP::

una volta deciso il tipo di piscina che farai installare, sarà il momento di contattare un'impresa edile e farti fare un preventivo per: scavi, smaltimenti, getti di cemento e riempimento finale (il costruttore di piscine ti fomirà le indicazione riguardo alle caratteristiche dello scavo e delle altre opere edili).

5° STEP: ok, adesso sei pronto per partire. Sai quanto ti costerà nel complesso la piscina e, se rientrà nel tuo budget, puoi confermare l'ordine al costruttore di piscine e concordare la data di inizio lavori.

Questi sono i passaggi fondamentali da seguire. Le regole di base per avviare rapidamente i lavori ed avere un quadro completo sui costi della piscina senza il rischio di avere sorprese indesiderate.

Ma anche questo percorso non é privo di insidie. Specialmente se è la prima volta che ti approcci al mondo delle piscine è difficile ad esempio valutare un preventivo o riuscire a prevedere bene i tempi necessati.

L'istallazione in sè porta via poco tempo. Nel giro di 4-6 settimane la piscina potrebbe essere già pronta per il primo tuffo. Ma ci sono dei tempi tecnici per ottenere i permessi e altri tempi tecnici per produrre i materiali da cui non si può scappare, oltre che queli per eseguire tutte le lavorazioni accessorie (edili, rifiniture varie ec.) delle altre figure professionali coinvolte nell’opera.

Inoltre devi essere in grado perlomeno di distinguere un preventivo generico e incompleto da uno personalizzato e dettagliato.

Sapere queste cose non comporta solo un notevole risparmio di tempo, ma ti evita di finire nelle mani di “piscinari” improvvisati o poco professionali, subire ritardi su ritardi nei lavori e rischiare di ritrovarti una piscina piena di problemi e difetti che prima o poi presenteranno il conto.

Quindi ora ti auguro una buona lettura che spero possa esserti di aiuto.

5 tipici errori da evitare

5 tipici errori da evitare, se vuoi essere sicuro di ottenere una piscina di qualità, in tempi brevi e senza sorprese costose e indesiderate.

1° ERRORE: pianificare all'ultimo.

ECCO IL SEGRETO PER AVERE LA PISCINA PRONTA QUANDO E COME VUOI TU.

Spesso a metà Aprile mi capita di ricevere delle richieste disperate tipo: “... ci serve la piscina assolutamente entro il primo di giugno” oppure “...dobbiamo ristrutturare la vasca entro due settimane”.

Ovviamente può capitare a chiunque di avere inconvenienti e tempi stretti. Ma oltre ad essere delle richieste molto spesso impossibili da soddisfare, costruire di fretta è molto pericoloso e le conseguenze variano dall’emicrania al conto corrente spolpato:

Infatt i rischi sono parecchi:

· Piscina pronta in ritardo (se sei un albergatore allora sai quanto ti potrebbe costare); · Lavori eseguiti in modo approssimativo; · Vizi occulti e danni nel medio e lungo periodo; · Accessori importanti dimenticati; · Perdite più o meno visibili... ma presenti e dannose; · Inestetismi vari; · E altre spiacevoli sorprese pronte a saltare fuori come funghi velenosi.

Magari alcuni difetti, causati da un lavoro frettoloso, non li vedrai subito, ma si presenteranno nel medio e lungo periodo e a quel punto la spesa che dovrai affrontare per le riparazioni, potreobe diventare molto pesante.

Quindi, un conto è lavorare velocemente, un altro conto è lavorare di fretta. C'è una differenza enorme.

NEL PRIMO CASO vuol dire che tutto è stato pianificato per tempo e organizzato in modo corretto, cosi da far procedere i lavori velocemente e senza intoppi.

NEL SECONDO CASO vuol dire che qualcosa è andato storto: una modifica non prevista al progetto esecutivo, un permesso che mancava, o semplicemente non ti hanno dato le informazioni corrette e ti sei mosso troppo tardi.

Se contatti il costruttore di piscine all'ultimo secondo, poi non puoi pretendere che faccia i miracoli.

Non esistono bacchette magiche per realizzare il progetto più velocemente. Non si può pagare di più perché il cemento impieghi meno tempo per asciugarsi.

Una piscina di alta qualita per essere pianificata, progettata e realizzata, richiede dei tempi tecnici al di sotto dei quali NON si può andare.

· Devono essere decise le dimensioni e il tipo di piscina;

· Devono essere decisi accessori e finiture;

· Deve essere fatta un’analisi delle opere necessarie;

· Deve essere fatto un preventivo dettagliato;

· Bisogna richiedere (e ottenere) i permessi necessari a costruire;

· Deve essere preparata l'anteprima di progetto;

· Deve essere preparato il progetto esecutivo;

· Il progetto deve approvato in Comune;

· Devono venire effettuati gli scavi (o preparata la nicchia);

· I materiali devono essere ordinati, prodotti e trasportati in cantiere;

· La piscina và costruita e collaudata;

Inoltre se il cantiere è all’esterno e fa troppo freddo, oppure inizia a piovere, molte lavorazioni non possono essere eseguite. Quindi devi tenere conto anche del fattore meteo.

COSA PUOI FARE PER EVITARE RITARDI E LAVORI FATTI MALE?

L'unica arma in tuo possesso per avere la piscina pronta quando vuoi tu è la lungimiranza, quindi:

· Contatta il costruttore di piscine con largo anticipo (almeno 8/12 mesi!);

· Forniscigli tutte le informazioni necessarie (se è un professionista serio ti fara un sacco di domande);

· Stabilite insieme il tipo di piscina più adatto alle tue esigenze;

· Se ti vengono dubbi o ripensamenti chiamalo subito per chiarirli (non aspettare l'ultimo minuto o quando i lavori sono già in corso).

In questo modo semplificherai la tua vita e quella di tutti coloro che lavorano per te e ti eviterai un sacco di mal di testa, ritardi, fermi cantiere e costi aggiuntivi.

Il mio consiglio da professionista della piscina è di iniziare a muoverti con almeno 8/12 mesi di anticipo.

Quindi se vuoi la piscina pronta per giugno, per stare abbastanza tranquillo dovresti iniziare a pianificarla a maggio dell’anno prima.

IN TALIA OGNI REGIONE, PROVINCIA E COMUNE HA DELLE NORMATIVE DIFFERENTI IN FATTO DI PERMESSI. INFORMATI PRIMA PER NON AVERE SORPRESE POI.

E un errore molto comune. Decidi di acquistare una piscina e sull’onda dellentusiasmo inizi a raccogliere dei preventivi ancora prima di sapere se hai la possibilita di costruire.

Ma anche se la farai nel tuo giardino privato, quando ci sono di mezzo scavi e opere edili, i permessi sono SEMPRE necessari.

La situazione più: spiacevole è perdere un sacco di tempo a pianificare e richiedere offerte a destra e a manca, per scoprire in seguito che la tua proprieta si trova sotto un qualche vincolo che ti impedisce di fare qualsiasi cosa.

E se deciderai di farla comunque e poi chiedere una sanatoria qualora ti scoprissero, sappi che potrebbe costarti parecchio. Molto di più di quello che pensi.

La tecnologia oramai non lascia via di scampo. Tra controlli satellitari e droni, il rischio di venire scoperto è enorme e le multe possono superare i 55.000€ più l'obbligo di demolire la piscina e ripristinare area... a tue spese chiaramente.

Anche una sanatoria, ammesso che ti venga concessa, comporta il pagamento di una sanzione commisurata al valore della piscina (quindi alla fine potrebbe costarti il doppio).

Tra altro considera che nessuna azienda seria ti costruirebbe una piscina sapendo che si tratta di un’opera illegale.

DOVE PUOI INFORMARTI?
Recati nel tuo Comune per — assicurarti innanzitutto che la tua proprieta non si trovi sotto vincolo paesaggistico, ambientale o storico/architettonico.
Se non c’é alcun vincolo di questo tipo allora puoi procedere alla richiesta degli altri permessi.

Se invece la proprietà è vincolata, allora dovrai richiedere il permesso della Sovrintendenza.

Questa è la prima cosa in assoluto da verificare perché senza il permesso della Sovrintendenza il Comune non potra rilasciarti tutti gli altri permessi.

Verificata l'assenza di vincoli i permessi principali da richiedere in Comune sono:

1.Denuncia di Inizio Attività (DIA);
2.Permesso per costruire;
3.Autorizzazione ASL.


Poi in funzione della regione e della provincia in cui risiedi ne potrebbero servire degli altri. In Comune ti daranno tutte le informazioni a riguardo

COME PUOI RICHIEDERE I PERMESSI?
Nel momento in cui richiederai i permessi dovrai specificare “per cosa” li richiedi e quindi dovrai presentare un progetto approvato da un tecnico abilitato.
Il mio Consiglio è di rivolgerti a un geometra o un architetto per sbrigare tutte le pratiche burocratiche.

QUANTO CI VUOLE PER OTTENERE I PERMESSI?
I tempi possono variare dai 3 mesi a oltre un anno se dovessero insorgere complicazioni, quindi se vuoi avere la piscina entro una certa data agisci con largo anticipo.

I PREZZI “INDICATIVI” E I PREVENTIVI “DI MASSIMA” SONO IL MALE. NON RICHIEDERLI.

IL PREVENTIVO PER UNA PISCINA PUO ESSERE SOLO PRECISO E DETTAGLIATO.

“Buongiorno vorrei sapere il prezzo indicativo di una piscina di metri 5x12. Grazie”.

“Salve dobbiamo realizzare una piscina di metri 6x18 x h.1.25 e le chiederemmo cortesemente di inviarci un preventivo di massima, grazie.”


Purtroppo questo tipo di richieste sono molto comuni e il piu delle volte vengono fatte per ingenuità o per scarsa Conoscenza ci quello che significa Costruire una piscina.

Se magari ti è capitato di farne di simili c'è un lato positivo. In base alla risposta che riceverai, potrai capire subito se stai avendo a che fare con dei professionisti seri o no.

Infatti, se alla richiesta di un prezzo indicativo, un costruttore di piscine ti butta una cifra o ti invia un preventivo:

- SENZA farti una consulenza individuale;
- SENZA effettuare un sopralluogo;
- SENZA richiederti una planimetria dettagliata (soprattutte quando è ancora tutto da costruire).

Sicuramente NON stai avendo a che fare con una ditta seria e stai rischiando grosso.

Se non passi prima per le 3 fasi che ti ho appena nominato, i prezzi che riceverai NON saranno indicativi di niente, ma soltanto sbagliati e fuorvianti. Semplicemente perché “calcolati” su dei dati insufficienti.

COSA RISCHI IN QUESTI CASI?

Il rischio piu comune è che ti venga sparato un prezzo all’apparenza molto basso per “agganciarti”, seguito da un contratto d’acquisto non molto dettagliato e quasi sicuramente con delle sorprese nascoste.

Ad esempio potresti scoprire solo dopo che opere edili come scavi, fondazioni o smaltimenti, NON sono compresi nel prezzo.

Oppure, se sei un albergatore, potresti scoprire che ti hanno dato il prezzo per una piscina da privato, quindi che NON rispetia le norme di legge per un’attivita pubblica.

Risultato? La piscina alla fine ti potrebbe venire a costare anche il doppio rispetto a quello che ti hanno fatto credere all’inizio (e che avevi messo a budget).

Inoltre puoi solo immaginarti cosa rischi a farti installare una di piscina da un’azienda che si dimostra approssimativa e imprecisa già dal preventivo.

COME EVITARE TUTTI QUESTI PROBLEMI?

1. Prima di richiedere un prezzo o un preventivo, richiedi SEMPRE un appuntamento per una consulenza e un sopralluogo;

2. Se possibile fornisci SEMPRE una planimetria dettagliata (soprattutto se la piscina fa parte di in un progetto edilizio più grande ancora da realizzare);

3. Specifica sempre se la piscina è destinata ad un uso privato o pubblico;

4. Diffida di chiunque ti fornisca un preventivo o un prezzo senza prima averti fatto una consulenza approfondita;

5. Richiedi delle referenze di clienti soddisfatti (se un’azienda lavora bene avrà sicuramente dei clienti pronti a testimoniarlo).

DIETRO UNA FRASE COME: “10 ANNI DI GARANZIA” POTREBBE NASCONDERSI UN MONDO DI CLAUSOLE. LEGGILE TUTTE.

La garanzia è una parte fondamentale del contratto d'acquisto piscina.

Ma purtroppoe molti “piscinari” non la menzionano nemmeno o liquidano il tutto con due frasi tipo:
Garanzie di legge oppure Garanzia di 10 anni sulla struttura e 2 anni su pompe e apparecchiature elettriche.

Ma cosa é garantito di preciso? Quando si può far valere la garanzia? E quando no?

Un costruttore di piscine serio ti fornisce un foglio di garanzia dettagliato e controfirmato senza che sia tu a doverlo richiedere.

Questo perché è anche nel suo interesse che tu sappia di preciso cosa succederd e di chi è la responsabilita nel caso si presentino danni o malfunzionamenti.


Quando invece le garanzie sono assenti o riportate con poche frasi vaghe, allora è meglio diffidare e richiedere le condizioni di garanzia detiagliate.

Ne hai diritto perché stai per spendere una cifra importante per un’opera immobile che probabilmente ti rimarrà tutta la vita.

Inoltre siccome ci saranno più imprese coinvolte è bene sapere prima chi si prende la responsabilité per le diverse operazioni.

Molti “piscinari” improvvisati hanno paura a darti le garanzie, terrorizzati dall’idea di poterci rimettere del denaro per cause non dipendenti da loro. Ma è una falsa paura perché se tutto è chiarito per bene in anticipo non si creeranno dei malintesi.

Non serve dire che se il “piscinaro” alla tua richiesta delle condizioni di garanzia inizia a tergiversare, allora dovresti pensare subito di rivolgerti a qualcun‘altro.

ECCO IL VERO SEGRETO PER RISPARMIARE QUANDO ACQUISTI UNA PISCINA INTERRATA O PARZIALMENTE FUORI TERRA...

Su questo punto vorrei essere molto chiaro.

ll modo migliore per risparmiare quando vuoi acquistare una piscina è... NON acquistare una piscina.

A meno che tu non stia cercando una piscina fuori terra tipo quelle che trovi su Amazon per qualche centinaio di euro (e in questo caso questa guida non ti sarà d’aiuto), la piscina è un bene di lusso e serve a darti piacere, valorizzare la tua casa e alzare la tua qualita di vita.

Per questo motivo un conto è valutare il miglior rapporto qualita prezzo. Un altro conto invece è partire con l’idea di voler risparmiare e quindi:

· Cerchi solo le soluzioni tecniche e strutturali più economiche;
· Valuti i preventivi solo in base al prezzo piu basso;
· Non ti fai mettere almeno la disinfezione automatica;
· Non prendi nemmeno la copertura invernale;
· Non fai fare nemmeno un metro di pavimentazione a bordo vasca;
· Etc. etc.

In questo modo stai rinunciando a tecnologie e accessori fondamentali che ridurranno drasticamente non solo godibilità della piscina ma che potrebbero anche causarti non pochi disagi nel medio e lungo periodo.

E ben presto potresti scoprire che non ti sei comprato una piscina ma una macchina che ti farà sprecare soldi, tempo e serenità.

Costruire una piscina al risparmio è come andare ad acquistare una Porsche e metterci dei cerchi in ferro anziché in lega per risparmiare o peggio... chiedere di montarci i freni di una Panda perché costano meno. E chiaro che prima o poi vai a sbattere.

Ovviamente questo è un esempio estremo ma serve per farti capire il concetto.

NON AVERE FRETTA

Se non hai ancora abbastanza budget per acquistare una piscina con una tecnologia moderna e affidabile (e accessoriata in modo corretto), allora il mio consiglio è... ASPETTA.

Non avere fretta. Una piscina vera è un bene immobile e una volta installata non la potrai portare indietro come se fosse un’aspirapolvere. Quindi è bene investirci il giusto e magari qualcosina di più per essere sicuri.

FAI FARE LE PREDISPOSIZIONI

Se la piscina ti serve assolutamente ora, ma non hai tutto il budget per accessoriarla, prima di tutto concentrati ad acquistare la tecnologia di base della migliore qualità, mentre per tutto il resto fai fare le predisposizioni (ad esempio per accessori come coperture automatiche, pompe idromassaggio e centraline varie).

In questo modo potrai installare gli accessori anche in un secondo momento senza spendere un patrimonio per riadattare tutto. Questo perché attraverso le predisposizioni ti basterà semplicemente farli collegare all'impianto.

SE INVECE HAI TUTTO IL BUDGET, FAI INSTALLARE SUBITO ANCHE TUTTI GLI ACCESSORI.

Altrimenti il rischio è che nonostante le predisposizioni inizi a procrastinare allinfinito l'acquisto degli accessori. Cosi facendo continuerai ad usare una piscina incompleta, che per la manutenzione e la pulizia richiederà anche il doppio del tempo necessario.

Ed eccoci giunti alla fine di questa guida introduttiva.

Ovviamente ci sarebbe molto di più da dire riguardo a tutte le cose da tenere in considerazione quando decidi di acquistare una piscina, ma qui ho deciso di riportarti solo gli errori più Comuni che ho potuto riscontrare in quasi 15 anni di attivita in questo settore.

E ti assicuro che sono già un grande vantaggio che ti evitera di andare per tentativi in un settore affascinante, ma anche rischioso per uno che non mastica la materia tutti i giorni.

Conclusione

PUOI RINUNCIARE. Puoi pensare che costruire una piscina sia un procedimento troppo complicato e non fare niente.

In questo caso sarai sicuro di non rischiare nulla, ma sarai anche sicuro di aver rinunciato a un sogno che invece, rivolgendoti ai professionisti giusti, avresti potuto realizzare con molta facilità.

PUOI ANDARE A CACCIA DI PREVENTIVI SU INTERNET. Troverai tutto e il contrario di tutto. Sono tutti leader, hanno tutti la tecnologia migliore del mondo, etc. etc.

Ovviamente se deciderai di scegliere questa via, il testo che stai stringendo tra le mani dovrà diventare il tuo migliore amico per evitare di spendere mesi a cercare, col rischio di non riuscire a distinguere uno bravo che fa il suo lavoro con passione, da un “piscinaro” d'assalto che vuole venderti quello che “ha in casa”.

Ovvvero la soluzione migliore per lui (non per te) e magari piantarti in asso senza darti né garanzie, né assistenza al primo sentore di problemi.

OPPURE PUOI RICHIEDERE LA NOSTRA CONSULENZA

Ti forniremo ancora più informazioni riguardo la realizzazione della tua piscina dei sogni e ti assisteremo in ogni fase secondo il metodo Piscina Serena™ che comprende anche:

- Consulenza individuale (per aiutarti a scegliere la piscina realmente adatta a te);

- Coordinazione dei lavori (cosi tu parlerai solo con noi che ci occuperemo di tutto);

- Garanzia totale formula “Zero Sorprese” (scritta e firmata);

- U'nanno di assistenza e manutenzione gratuita (inclusa nel prezzo).